METODO DI LIBERAZIONE DELLE CORAZZE

MLC ITALIA - Associazione italiana del Metodo di Liberazione delle Corazze©

Attività

Attualmente è possibile seguire cicli di sedute MLC© in gruppo e sedute individuali MLC© e IT© solo a Firenze.
Proponiamo di tanto in tanto seminari MLC© intensivi in altre città italiane.
È possibile vivere il percorso IT© a distanza tramite video-comunicatione telematica (ad es. Skype).

Sedute MLC© individuali:

Un percorso mirato alle problematiche specifiche della persona

La pratica delle sedute collettive del metodo MLC© si avvale della grande potenza dell'energia del gruppo. A livello inconscio nell'accoglienza del gruppo avviene un confronto, uno scambio, si crea un sostegno reciproco e questo è un balsamo che può rimarginare le ferite relazionali.

Le sedute individuali hanno invece il grande vantaggio di poter lavorare in modo più mirato sulle problematiche della persona, creando un percorso specifico. Inoltre in questa tipologia di lavoro è possibile accogliere il partecipante nelle difficoltà fisiche o mentali che gli potrebbero essere d'intralcio nell'unirsi alle sedute di gruppo.

Disponibilità a Firenze.

Per informazioni puoi scriverci qui.

Ciclo MLC© a FIRENZE

Aprile 2018

Martedì 9 aprile inizia il nuovo ciclo MLC© a Firenze.
Il ciclo comprende 8 sedute che si tengono il MARTEDÌ al centro SINERGIE (via A. Volta 127, zona Cure) dalle 14.45 alle 16.00.


Per informazioni e iscrizioni potete scriverci qui.

IT© - Immagini di Trasformazione

Il metodo complementare al MLC©. Dal 2018 anche in Italia!

IT© è un metodo d'intervento per aiutare la persona in difficoltà o in crisi col suo corpo, con se stessa o con l'ambiente circostante. L'obiettivo è stabilire (o ristabilire) la comunicazione col proprio mondo interiore incosciente per poter accedere alle risorse e alla saggezza ancestrale che esso contiene.

IT© è un percorso individuale durante il quale la persona affronta un tema specifico.
Le sedute possono svolgersi faccia a faccia o anche a distanza attraverso sistemi telematici di videochiamata (ad esempio Skype).

Il metodo IT© nasce nei primi anni duemila dalla collaborazione di due attivi terapeuti. Da un lato Marie Lise Labonté con la sua lunga esperienza di aiuto alla persona attraverso il lavoro psico-corporale, la psicoterapia Junghiana e i metodi d'immaginazione mentale creati da Oscar Simonton. Dall'altro Nicolas Bornemitza psicoterapeuta Junghiano con grande esperienza nell'interpretazione di sogni e profondo conoscitore di mitologia, di filosofia orientale, in particolare quella legata allo yoga.
Entrambi i loro approcci si fondano sul valore dell'inconscio nel processo di autoguarigione, come esposto dal pensiero di Jung. In tal senso IT© è un metodo universale, in cui l'energia dei simboli e degli archetipi si mettono al servizio dell'intelligenza ancestrale contenuta nell'inconscio che va in aiuto della persona in crisi portandola verso un'evoluzione e una guarigione.

La persona che intraprende un percorso in IT© vive un'accelerazione del suo processo d'individuazione. Si apre un periodo di trasformazione pregnante, intervallato da tappe d'intensa integrazione e di cambiamenti inattesi. È possibile allora godere di un miglior stato di salute fisica e mentale, di relazioni umane più profonde, di un rifiorire della creatività. È possibile maturare una filosofia all'altezza delle proprie potenzialità divenute ormai accessibili. Il raggiungimento di queste tappe evolutive è tuttavia legato al tempo, all'entusiasmo, e al serio coinvolgimento nel processo.

Se per molti seguire il percorso IT© è l'occasione di guarirsi da un sintomo o di affrontare una crisi esistenziale, per altri può essere una forma di "yoga occidentale", un percorso e uno strumento per realizzare a pieno la propria vita. Si sottolinea che in questo non c'è nessuna promessa di accedere miracolosamente o uno stato di perfezione o di felicità fiabesca. Affermiamo invece che, malgrado tutti i progressi la nostra coscienza non sarà immune da invasioni di problemi apparentemente insolubili. Preparàti a tali irruzioni, saremo pronti a trovare risposta facendo ricorso al sostegno e all'aiuto del nostro inconscio.
D'altro canto, il raggiungimento di una trasfigurazione radicale, ottenere uno stato di benessere incondizionato, è un obiettivo lontano e aleatorio. Coloro che realmente possono concepire una tale realtà non hanno fretta di raggiungerla. Al contrario, ogni tappa, ogni momento di crisi, compresa la malattia, possono farci progredire in tale direzione. In questa concezione, non è il raggiungimento dell'obiettivo a rappresentare un valore supremo ma la via stessa che lì ci porta.

Il processo IT© permette alla persona di divenire cosciente degli schemi autodistruttivi accumulati nel tempo e di liberarsene. Nel corso dell'esistenza innalziamo dei sistemi di protezione, delle corazze, che ci permettono di affrontare l'ambiente circostante riparandoci dall'ostilità che esso può rappresentare. Si tratta di un fenomeno naturale di sopravvivenza per il quale possiamo sviluppare ad esempio dei sistemi di credenze, l'inibizione o il totale respingimento di emozioni per evitare la riapertura di vecchie ferite. Alla lunga tali protezioni impediscono al nostro essere di dischiudersi e ostacolano il naturale slancio vitale. La persona può sentire questi blocchi sotto forma d'inconforto fisico o mentale, di varia intensità, può avere la sensazione di non essere in contatto con i suoi reali bisogni.
La liberazione progressiva delle immagini interiori limitative apre la via a nuove potenzialità. In IT© la persona è guidata nell'esplorazione dell'inconscio, per lasciare emergere, sotto forma d'immagini visuali, uditive, cinestetiche, olfattive e gustative, delle informazioni riguardanti lo stato d'imprigionamento (fisico o mentale) da cui desidera liberarsi.
Si tratta di uno strumento di trasformazione che, rispettando l'ecologia del mondo interiore, permette un allineamento della parte cosciente e incosciente.